“…qualcosa sta cambiando, almeno nella danza, grazie alla tecnologia e ai social che in questo caso vengono impiegati per fare cultura e non solo per intrattenere” scrive Bettina Bush su Repubblica a proposito di DanceMe Migrations.

DanceMe è un tool digitale per la scrittura coreografica. Si utilizza tramite un’app, scaricabile gratuitamente sull’App Store. Nel 2017 sei artisti provenienti da diverse parti del globo hanno creato con DanceMe sei diverse performance. Siamo di fronte a un nuovo modo di produrre danza, digitale, globale e condiviso.

20 Ottobre @ WAM!
Museo Internazionale della Ceramica
Faenza
ore 22.00

DanceMe presenta la performance Miscanthus & blackbirds, di e con Aya Toraiwa.

0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *